Mi è tornata la voglia di correre

corsaSuccede che a volte sento il bisogno di andare a correre un poco, ma che non abbia voglia di farlo uscendo di casa.

Mi servirebbe un tapisroulant, ma al momento sto sotto spese e non posso in alcun modo permettermelo.
Lo so che rimanendo in casa mi perdo le cose belle che si vedono in un parco, qualche animale, qualche papera. Lo so che respirare aria fresca fa bene così come fa bene sudare all’aperto piuttosto che in casa con l’aria viziata. E seppur in casa si suda tenendo le finestre aperte per far circolare aria nuova, non è mai la stessa cosa che correre all’aperto con l’aria pulita perenne che ti circonda.

Solo che mi capita di non avere voglia di uscire. Sono molto svogliato a volte e questa svogliatezza mi rende particolarmente una testa dura nel non voler uscire. Questa svogliatezza addormenta anche la volgia di andare a correre. Forse mi manca solo un po’ di forza di volontà.
Però così perdo anche quella piccola occasione di mettermi in forma col fisico e lo spirito.

Talvolta in questi miei processi mentali non mi capisco neanche io.
Magari sto impazzendo.
O più semplicemente sono un fannullone, nel senso che pur avendo voglia di correre, mi costringo a stare a casa perché non mi va di uscire.
Più che fannullone direi pantofolaio.
Sì, pantofolaio è il termine adatto.
Accidenti a me!

Mi devo armare di forza di volontà perché non può sempre finire così, che rimango a casa.
È ora che cambio modo di affrontare la svogliatezza.

Mia armo della forza di volontà che vado a pescare nei posti più reconditi di me stesso.
Non pensavo di avercela ancora. Invece con mio stupore ci sta, la trovo, ed è ancora molto forte.

Ho deciso. Mi cambio, mi metto un qualcosa di sportivo adatto alla corsa, le scarpe da ginnastica e vado.
Prendo le cuffie e le attacco al cellulare. Metto un po’ di musica che mi allieta la corsa e vado.

Inizio subito a sentire il corpo che rinasce.
Mi sento bene, molto bene.
Al diavolo il mio essere pantofolaio.
Da oggi darò più retta e vigore alla mia forza di volontà per uscire fuori a correre.
Correre all’aria aperta è una cosa che mi fa bene. Non c’è ragione perché io debba restare in questo limbo tra il voler correre ma non voler uscire, rinunciando alla fine a correre perché vince sempre la parte che non vuole uscire.

Si dice che volere è potere. Quindi da oggi si cambia musica. La volontà di correre avrà sempre la priorità.
Ve lo consiglio!

Giovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *